Organista

VITO COFANO

Vito Cofano Si è diplomato con 10 e lode nel 1995 in pianoforte presso il Conservatorio "N.Rota" di Monopoli (BA) sotto la guida del M° Rosario Mastroserio sino al V anno, e col M°Francesco Monopoli sino al diploma.

Nel 2000 ha inoltre conseguito il Diploma in Composizione presso il Conservatorio "L.D'Annunzio" di Pescara, sotto la guida del M° Fabio Cellini.

Ha svolto intensa attività concertistica, soprattutto da solista ma anche in duo con violoncello, sassofono e voce, e ha vinto numerosi ed importanti premi in concorsi nazionali.

Subito dopo il diploma ha partecipato come effettivo a numerose masterclasses e lezioni con maestri di fama nazionale e internazionale quali Franco Scala (presso Accademia di Imola), Benedetto Lupo, F.J.Thiollier, Pierluigi Camicia, Aldo Ciccolini e Pasquale Iannone.

Nel 2000 vince una borsa di studio e partecipa al Master biennale per Pianisti Concertisti co-finanziato dal Fondo Sociale Europeo e dal Ministero del Lavoro presso l’ Accademia Pucciniana di Isernia, conseguendo il diploma finale. In tale occasione coglie l’opportunità di approfondire il repertorio con altri maestri di fama nazionale e internazionale, quali Lazar Berman, Franco Medori, Eleonora Conci, Carla Giudici, Marcella Crudeli, Giovanna Valente, Klaus Kaufmann (presso il Mozarteum di Salisburgo) e Piero Rattalino.

Diverse e importanti le esperienze in repertori di altri generi musicali.
Partendo dalla frequentazione del corso di musica jazz per tre anni presso il Conservatorio di Monopoli, ha accumulato esperienze in diverse formazioni jazz, passando per il gospel, ed approdando infine alla musica rock.

In quest'ultimo ambito partecipa al progetto della band Dopolavoroferroviario. La band propone brani originali mescolando i generi musicali più distanti. Il risultato da vita a delle composizioni uniche nel genere, le quali, insieme all'alto grado di abilità esecutive della band, raccolgono diversi consensi e risultati a livello nazionale. La band vince su migliaia di altri gruppi due tra i concorsi più importanti a livello nazionale: Rock Targato Italia e Heineken Jammin' Festival Contest, arrivando a suonare per l'Heineken Festival del 2005 presso l'Autodromo di Imola sullo stesso palco di artisti del calibro di Vasco Rossi e Le Vibrazioni. Successivamente a tale evento la band svolge intensa attività concertistica ed approda nel 2009 al primo CD ufficiale intitolato Dopolavoroferroviario, nel quale Vito Cofano compare come compositore e come co-arrangiatore.
Successivamente la produzione compositiva si incentra su un percorso personale dedicato principalmente sul pianoforte.

Nel 2010 alcuni suoi brani sono stati editi dalla promettente casa editrice Glissato, del M° Francesco Leone. Si tratta di una raccolta di brani per pianisti dei primi corsi intitolata spiritosamente "Il musicofano" (2007), che contiene anche brani scritti dalla figlia Noemi Aurora e dalla moglie Monica," Tre notturni" per pianoforte (2007), una trascrizione da concerto della "Czardas" di V.Monti (2008), una toccata pianistica per piccole mani intitolata "La pattinatrice sul ghiaccio" (2008), un ragtime, Entusiasmo (2008) e Nunquam Satis, sonatina in tre tempi per chitarra (2002).

Con il completamento di un altro gruppo di brani (una cadenza scritta per la Rapsodia Ungherese n°2 di Liszt, Luci, Come un angelo, Messaggio e Sognando) nel 2014 inizia la registrazione di un CD composto interamente da brani originali per pianoforte e trascrizioni da concerto che si conclude definitivamente nel 2015 col l’uscita dell’ album “Insolito”, che contiene tutte le principali composizioni pianistiche scritte dal 2007. Si tratta di un lavoro auto-prodotto, distribuito in rete dalla piattaforma americana CdBaby su tutte le più importanti piattaforme digitali.

Dal 2009 propone un recital pianistico fuori dal comune, denominato “Insolito”: si tratta di un programma misto costituito da alcune tra le più celebri composizioni pianistiche, brani personali, improvvisazioni e trascrizioni di brani appartenenti anche ad altri repertori, cercando di recuperare la figura del pianista-compositore, non così frequente nel panorama concertistico.
L’intero programma è accompagnato da una guida all’ascolto che ha lo scopo di rendere massima la partecipazione dell’ascoltatore.

Nel 2018 da vita al gruppo Facebook “Compositori Italiani”, un gruppo che rappresenta una vetrina per tutti coloro che scrivono musica di qualsiasi genere. Nascono così collaborazioni con musicisti contemporanei le cui musiche vengono inserite nel progetto live “Insolito”.
Nel 2019 ricomincia anche l’attività di Maestro Collaboratore per importanti realtà regionali.

Calendario Eventi

Giugno 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Aggiornamenti Facebook

 
 

Aggiornamenti Twitter

Aggiornamenti Instagram